La nostra è stata anche, oltre a una PRESENZA di sostegno e speranza, quella della CARITA’

A metà marzo, quando già tutti i programmi della casa erano stati annullati, abbiamo accolto l’appello dell’Unità Sanitaria dell’Alto Vicentino e del Comune di Santorso per accogliere il personale sanitario (medici ed infermieri) dell’ospedale Santorso che, per motivi diversi, non poteva ritornare in famiglia.
È da fine marzo così che un nutrito gruppo di medici e infermieri sono con noi nella struttura riservata all’accoglienza. Una presenza che, sebbene separata per prudenza, è al tempo stesso vicina. Incontrare queste persone nella normalità della vita ci proietta automaticamente a quelle figure bardate e irriconoscibili che i media ci trasmettono: persone che mettono in pericolo la loro vita a favore degli altri.

Una provocazione continua anche per noi che ci fa chiedere se, nella nostra missione, saremmo capaci di fare ciò non solo per dovere ma per amore!
La Pasqua vissuta nella “clausura” della nostra comunità ci ha aperto ad una condivisione della gioia di Cristo Risorto con i nostri ospiti. Oltre ad un variopinto AUGURIO posto nella reception della casa abbiamo preparato per loro un augurio personale con un messaggio di gratitudine e speranza tratto dalle omelie di Papa Francesco e addolcito con cioccolatini. È stato bellissimo, al mattino di Pasqua, vederli affacciati chi alla finestra, chi fuori dalle porte per dirci “grazie”.
E grazie lo diciamo anche noi al Signore per questa esperienza che ci fa vivere ora nella gioia e nella gratitudine per i doni ricevuti e nella speranza di un mondo rinnovato.



Testimonianze_ 28.04.2020
Ringrazio tutte le sorelle di Villa Rospigliosi per la costante e premurosa, ma sempre discreta presenza. In questo periodo siete state le nostre mamme, sempre attente ai nostri bisogni. Grazie per le vostre assidue preghiere (carisma del vostro Ordine). Ci hanno sostenuto nei momenti in cui vedevamo soltanto buio.
La mia partenza è segnata da due sentimenti: gioia perché torno a casa e un po’ di amarezza per dover lasciare un luogo di sì tanta bellezza immerso nella natura. Una parte del mio cuore rimarrà qui. Albano Campagnolo (Infermiere O.C. Santorso)
Un grazie pieno di riconoscenza per avermi permesso di affrontare un periodo difficile pieno di sentimenti di paura, inadeguatezza, difficoltà del percepire il futuro.
Villa Rospigliosi con la vostra presenza, discreta e rassicurante, avete dato modo ai sentimenti di mutare verso una più prospettiva di futuro più roseo.
La bellezza del posto e l’aver potuto correre per queste vie hanno reso meno difficile la lontananza da casa. Non penso ci siano eroi in questo tempo ma persone che, collaborando assieme, affrontano questi problemi li superano. Grazie e serena vita. Denis Sabbadini
Un grazie di cuore per la vostra accoglienza ma soprattutto gentilezza e disponibilità; sono stato veramente più che bene nonostante il periodo e lontano dalla famiglia. Un abbraccio e grazie ancora. Giuseppe Rindone (OSS)


Di seguito Articolo del 17 Maggio 2020 da "LA DIFESA DEL POPOLO"


Contattaci

36030 - Via San Rocco, 2 - Centrale di Zugliano (VI), Italia

Privacy e Cookie Policy

Newsletter

Inserisci la tua email e ti aggiorneremo sui nostri eventi ed iniziative

© Copyright PIE DISCEPOLE DIVIN MAESTRO 2020. Design & Development by Marcel Fontana

Search